Errori da blogger #2

Lo sapevo, vi piace spettegolare. Il post sulle blogger malvestite ha avuto successo. E allora continuiamo così!

Sì, sempre lei. E’ a New York, alle sfilate dove dovrebbe vestirsi meglio che mai, e che tira fuori?

Non so voi, ma io se fossi Chiara (Ferragni dico, non Zappacenere) non metterei mai la felpa alle sfilate per un miliardo di motivi. Tipo che siamo solo a settembre, che per entrare ed uscire dalle location è assolutamente consigliabile vestirsi a strati perché a volte cercano di congelarti (sarà che il freddo non fa venire le rughe…), e non mi presenterei mai vestita da giocatrice di baseball ad una cena di venerdì sera, figuriamoci per andare ad un fashion show.

Va bene l’autocelebrazione, ma qua si vuol cadere nel ridicolo.
Mi piace tantissimo l’idea di sdrammatizzare la gonna opulenta con una t-shirt, però se proprio vogliamo fare le cose in pompa magna sarebbe meglio scegliere il font con più criterio. Così sa troppo di handmade.

Da dove inizio? Prima di tutto, vi assicuro che a Milano non fa così freddo. Anche perché forse Filippo Fiora soffre di ipotermia a zone, visto che si passa dal maglione agli hot pants, capo che su un uomo non vedo di buon occhio. Sorvoliamo l’argomento scarpe per passare alla borsa, che se proprio vuoi usare la clutch colorata (…) almeno evita di scegliere l’unica tinta che non stai indossando.

Atlantic Pacific spesso propone look che mi piacciono, ma qua credo che abbia toppato alla grande. Mi piacciono le scarpe da felino ma non abbinate alla gonna piumata, fa subito zoo. E, come ho scritto sopra, è bene sdrammatizzare capi molto pomposi con pezzi basic, ma questo forse è troppo anche per me.

Mio padre ha un maglificio, e mi ricordo che quando ero piccola (circa 20 anni fa?) aveva tra i campioni dei prodotti da realizzare dei maglioni con le perline. Non mi piacevano allora e non mi piacciono adesso. E poi con quell’abito Farabian non si farà male al sedere quando si siede?

Due al prezzo di una! Partendo da sinistra (Camilla, Glamgerous): è vero, ci hanno detto che va bene mixare stampe e fantasie, e che non è più un tabù. E allora vai con fiori e righe, ma l’effetto diventa grottesco se ci vai a mettere anche i pois delle scarpe. Nicoletta Reggio (Scent of Obsession) non è nemmeno vestita troppo male, però trovo troppo carica la presenza di blu: sulle scarpe, sulle unghie, sulla collana, e anche sulla giacca (che in questa foto non indossa però). Così sembra pronta più per un battesimo che per degli eventi moda. Bocciate anche per le espressioni da bimbeminkia: non vanno bene dopo i 12 anni!

Tutte le foto provengono dai siti dei blogger.

 

Ti potrebbero interessare:

NY Fashion Week #1
DIY, blogger’s way
Errori da blogger
Quando la blogger è di troppo…

Annunci

15 thoughts on “Errori da blogger #2

    • Forse a volte sono caustica, ma ti assicuro che la prima versione di questo post era molto più cattiva, poi ho deciso di contenermi…
      E quando i capi sono pure piccoli, si aggiunge un punto a sfavore dei nostri blogger!
      Ciao, grazie per il commento e per la visita!

      • ti prego, continua con la serie “errori da blogger”… troppo mitica! e soprattutto non ti contenere ;-)
        comunque quando ho visto la Ferragni con QUELLA felpa e QUEL cappello in una foto di Tommy Ton, m’è scaduto anche lui!

      • Ahahahaah grazie, io mi diverto da morire a scriverla :)
        Prometto che continuerà, probabilmente già domani uscirà un nuovo articolo di questa serie.
        Anche dal mio punto di vista Tommy Ton ha perso punti…

  1. L’ipotermia a zone è un male molto diffuso! In germania era di gran moda un paio di anni fa che “l’uomo” universitario girasse in camicia quadrettoni manica lunga (possibilmente colorata), maglioncino color pastello o neutro eventualmente poggiato sulle spalle, bermudino colori vari, mocassino… tutto questo con 20 gradi scarsi ( era estate). Ma loro almeno non sono fashion blogger. Io vorrei sapere chi è che ha detto alla Fregani che si veste bene…

  2. Pingback: Milan Fashion Week #3 « walkinfashionblog

  3. Quoto in toto, anche se devo dire che il maglione con le perline non mi dispiace così tanto (o meglio.. l’IDEA del maglione con le perline perché quello nello specifico non si può guardare!). Il Fiora mi fa sempre sganasciare di risate, nonostante le sue espressioni tragiche e le pose da manichino, pertanto se smettesse di acconciarsi così un po’ mi dispiacerebbe.
    Che dire, questi tipi sono una fauna davvero interessante della nostra società (vista l’inflazione di piume e maculato il termine fauna mi sembra il più adatto), talvolta propongono qualcosa che potrebbe vagamente essere considerata una buona idea, ma comunque nell’applicazione idea -> risultato toppano sempre.. Vedi ad esempio il fatto di abbinare un capo basic a qualcosa di più estroso: sì, e ci scrivi sopra il nome del tuo blog? Del resto sull’argomento FB mi sono già espressa abbondantemente e non vorrei mai e poi mai fare l’errore di dar loro troppa importanza.. Volevo ricambiare la visita e dire: finalmente un blog che parla DI MODA!

    • Grazie, apprezzo il tuo commento e sapere che sto riuscendo nel mio intento, ovvero parlare di moda. E’ un mestiere che amo visceralmente, e spero sempre di riuscire a trasmettere qualcosa agli altri.
      Io adoro il Fiora, mi fa ridere così tanto semplicemente essendo sé stesso (un manichino come dici tu, a giudicare dalla rigidità).
      A volte le idee che questi blogger hanno sono pure carine, ma poi non sanno gestirle e scadono sempre nel ridicolo (la Ferragni a Parigi mi sta offrendo tanti nuovi spunti per futuri post). Vero, non se ne dovrebbe parlare per non dar loro visibilità, ma spero ancora che a forza di smontarli verranno visti da tutti per quello che sono: dei pagliacci che non possono essere nulla più di manichini viventi.

  4. Pingback: Mi sento un po’ Hung Huang. « walkinfashionblog

  5. Pingback: Errori da blogger #3 « walkinfashionblog

  6. Pingback: Errori da blogger: blonde edition (post avvilito) « walkinfashionblog

  7. Pingback: Errori da blogger #4 « walkinfashionblog

  8. Pingback: Show your tummy « walkinfashionblog

  9. Pingback: Consigli di stile? Parliamone va. « walkinfashionblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...