Moda poraccia

Altro che gli errori da blogger, qui andiamo ben oltre. Ma di brutto anche.

Ormai si sa, sono una persona bruttacattivaepettegola che ama sparlare delle blogger. Ma, come si suol dire, “è uno sporco lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo”.
Pare che ormai chiunque sia munito di smartphone/tablet/computer e schiavo zerbino fidanzato/amico/telecomando per autoscatto possa sentirsi autorizzato a spandere i propri look per il web, selfies su selfies, marchette senza un minimo di credibilità. Certa di aver scoperto il sacro Graal, lasciate che vi sveli un segreto: non è proprio così. Chi ha deciso che qualunque demente con un potere di acquisto tale che le/gli permetta di comprare da Zara/Asos/H&M orribili stracci da abbinare senza soluzione logica può prendere, creare un blog ed avere pure dei follower? Certi casi non me li spiego e spero che siano fan comprati o che seguano questi casi umani solo per ridere dei suddetti blogger (questo è un appunto per voi, aziende: i numeri non sono tutto, prima di collaborare con qualcuno documentatevi o rischiate l’#epicfail!).

DSCN0080Anche la maglia si è avvilita

Continua a leggere

Annunci

Emma White is looking for you!

Vi ho già parlato di Emma White, marchio con cui collaboro, qui e qui.
Adesso Emma White vi offre la possibilità di partecipare ad un casting, che vi offrirà l’opportunità di partecipare ad eventi come le prossime campagne pubblicitarie del brand.

Continua a leggere

Shopping ideas: Emma White

Avete voglia di shopping invernale, di qualità e magari low cost? Ogni sabato e lunedì Emma White vende alcuni articoli della sua collezione FW 2012/13 scontati del 30%; per poterli acquistare vi basterà recarvi nella loro sede di via Perlasca, a Prato (lo so, non è comodissimo per tutti…)
Conosco questo marchio di maglieria da anni, e di recente ho iniziato a collaborare con loro: perciò posso garantirvi che i prodotti proposti sono 100% made in Italy e di ottima qualità. La cartella materiali include viscosa, merinos, alpache, mohair e fibra nobile 100% cachemire.

Continua a leggere

News of the day, 31/07/2012

Il cashmere premia i talenti del knitting. Alcuni studenti del corso di Knitwear della Central Saint Martins di Londra sono stati chiamati ad interpretare il prezioso filato in occasione del primo Cashmere District Award ideando alcuni modelli ispirati alla grande tradizione italiana. Il contest internazionale è stato voluto da Umbria Trade Agency, ed ha visto salire sul podio Carrie-Ann Stein (UK) , Wilson Li P. K. (Corea) e Ashley Kang (Cina). In giuria erano presenti Brunello Cucinelli, Anna Zegna, Marcella Gabbiano e Renata Molho, tra l’altro  coordinatrice del progetto; l’evento si è tenuto all’interno della Rocca Paolina. “Promuovere nuovi talenti attraverso l’eccellenza del distretto produttivo umbro del cashmere è una combinazione appassionante che consente di far conoscere agli stilisti del futuro la tradizione produttiva regionale. Siamo felici dell’esperienza con la Central Saint Martins, che segna la prima tappa di un percorso internazionale che ci auguriamo essere utile a rafforzare il distretto che grazie ad imprenditori illuminati, creativi e tenaci, testimonia al meglio i valori di qualità del nostro territorio” ha affermato Gianluigi Angelantoni, presidente dell’Umbria Trade Agency. Per la prossima edizione è prevista la collaborazione con la Parsons school di New York.

Photo by Vogue.it Continua a leggere

Il Little Black Dress secondo Gianluca Capannolo

Gianluca Capannolo reinterpreta il Little Black Dress. Dopo alcune collaborazioni con celebri maison il giovane designer ha creato nel 2004 il proprio brand, e per il prossimo Autunno/Inverno rilegge un classico del guardaroba femminile. Sperimentazioni materiche e nuove vestibilità sono alla base della mini-collezione, completata dalle cloche con maxivisiera.

                                                  Abito in gabardine stretch Continua a leggere