Caro Twitter ti amo, ma…

8346162027_c9acbe2ffc_o

Questa è una lettera d’amore aperta a Twitter, il mio social network preferito in assoluto, che spero si ravveda un po’ perché sta facendo un sacco di cazz di cose incomprensibili ultimamente. Perché purtroppo, anche ai migliori può capitare di perdere la ragione, e a volte non si può fare molto se non sperare che si ravvedano, tornando sulla retta via. Continua a leggere

Annunci

A proposito di collaborazioni

Perché se vuoi proporti per delle collaborazioni, almeno prima dovresti metterti il vestito buono.

Tutto parte da una proposta di collaborazione con la mia azienda, arrivata pochi giorni fa da parte di una blogger.
Non ne farò il nome, vi dirò solo che si tratta di un blog in precedenza a me ignoto e che mi causerà incubi nelle prossime settimane, probabilmente: colori stucchevoli, italiano stentatissimo (c’è scritto pò con l’accento nel titolo, per la miseria. Pò.) e, soprattutto, l’EFFETTO NEVE. ROSA.

Add subtitle textAziende e blogger: attenzione alle collaborazioni! 

Continua a leggere

IndaBox: il ritiro pacchi per chi non vuol fare code

Ritiro pacchi senza sbatti: ecco IndaBox!

Lo shopping online, come immagino saprete, è una delle mie debolezze. E dal momento che durante il giorno sono in ufficio, tendenzialmente faccio arrivare i miei acquisti a casa e mi affido al servizio di portineria. O almeno, facevo così. Vuoi perché al mattino quando esco sono sempre di corsa e quando torno di sicuro in portineria non c’è nessuno – e ci mancherebbe, se vado a casa diretta arrivo alle 19 e non capita praticamente MAI -, cercavo qualcosa di più comodo per le mie necessità anche perché dovevo farmi arrivare i regali di Natale e non potevo permettermi intoppi di alcun genere. D’altronde, sono una brutta persona e ci ho pensato all’ultimo momento, un po’ per indecisione e un po’ perché il 25 dicembre mi sembrava tanto lontano (anche se non lo era affatto, sigh). Dunque, come fare in una situazione come questa? A volte si è fortunati, e mi è praticamente piovuta dal cielo una soluzione molto easy che ha permesso un epilogo positivo (ovvero, regali arrivati in tempo) e che si chiama IndaBox: se non me ne avessero parlato, nemmeno ci avrei pensato.

POSTAGEQuanto è carina la grafica del sito di IndaBox? Continua a leggere

Sei su Facebook? Sei un Social Media Manager (ma anche no)

Disclaimer: come avrete senza dubbio notato, alcuni post di questo blog sono caratterizzati da una vena ironica/polemica. Questo è uno di quei post.

C’era una volta (di preciso, giovedì scorso) un bellissimo post di Valentina Falcinelli dedicato al mestiere di Copywriter ed alle voci che lo darebbero come facilmente eseguibile: perché no, non basta conoscere la lingua italiana per poterne fare un lavoro. Anzi, scrivere è un’arte e non è per niente facile riuscire a trasmettere qualcosa semplicemente con delle parole stampate.
Perciò prendo spunto dal suo post per dire che così come la capacità di usare correttamente l’H non qualifica automaticamente una persona ad improvvisarsi Copywriter, l’essere in possesso di account social e l’essere costanti nel pubblicare non fa di chiunque un Social Media Manager. Eppure, se avessi 1 euro per ogni volta che ho sentito sminuire così il mio lavoro, per ogni volta che mi sono sentita dire: “Ma allora non fai niente: stai tutto il giorno su Facebook! E che lavoro è?” potrei comprarmelo, Facebook.
Non solo, ogni tanto spunta un articolo che “spiega” come iniziare a fare questo lavoro partendo dal concetto che se twitti abitualmente sei già a metà dell’opera (anche su Glamour UK, che è praticamente la mia Bibbia: che delusione!). Certo, come no.

COFFEECi avete creduto? Mi spiace, fare il Social Media Manager non è facile: ecco perché

Continua a leggere

Risorse utili: Strategie di Visual Marketing di Anna Tartaglia

Oggi vi consiglio qualcosa da comprare (o regalare, siamo a Natale!), che farà felice chi vuole saperne di più sul visual marketing: un e-book, scritto da Anna Tartaglia e pubblicato da Bruno Editore, che si chiama appunto Strategie di Visual Marketing. Dopo aver studiato tecnica della grafica pubblicitaria e comunicazione visiva, Anna ha iniziato a lavorare nel settore della grafica e, attualmente, è responsabile immagine, comunicazione e marketing presso un franchising di centri grafica e stampa. Che la sua sia una vera passione lo si può notare anche dal suo blog (una visita è d’obbligo!), dove parla di visual marketing e di comunicazione visiva.

Ho stuzzicato la vostra curiosità? Potete trovarlo qui.

visual-marketing800Strategie di Visual Marketing, il libro di Anna Tartaglia, uscito pochi giorni fa e acquistabile tramite questo link.

Continua a leggere