Maison Martin Margiela for H&M

La capsule collection che Maison Martin Margiela ha realizzato per H&M sarà venduta in 230 store in tutto il mondo a partire dal prossimo 15 novembre. Nel frattempo potrete dare un’occhiata alla campagna realizzata a Parigi nel mese di luglio da Sam Taylor-Johnson e sotto la direzione creativa di Markus Kiersztan. Oggi sono state diffuse le prime immagini della collaborazione tra MMM ed il brand low cost, caratterizzate da un’atmosfera minimal e ricercata in linea con lo stile della maison.

Continua a leggere

Annunci

Mi sento un po’ Hung Huang.

Cari lettori, oggi per la prima volta mi sono arrivate per mail dei “simpatici consigli” per un mio post di qualche giorno fa, dove mi si chiedeva di rimuovere l’articolo. E questo mi fa sentire un po’ come Hung Huang. Non la conoscete? Considerata l’Oprah cinese, è una delle figure più poliedriche dell’Asia, capace di smuovere le coscienze in un Paese in cui la censura è una realtà quotidiana. Oltre ad essere CEO di China Interactive Media Group e direttrice di iLook China, magazine apripista per testate come Vogue e Cosmopolitan, Hung Huang diffonde tramite il web le sue opinioni, cosa non sempre ben vista da tutti (“Inizialmente non ero molto convinta dell’idea di aprire un blog, ma dopo aver ricevuto circa 2.000 messaggi minacciosi da gente che odiava i blogger, mi sono resa conto di quanto potesse essere potente questo media”).

Hung Huang Continua a leggere

E adesso voglio il blog della farfalla di Belen.

Ispirata da alcuni precedenti articoli torno a toccare un argomento che sembra riscuotere più di altri l’interesse dei lettori.
Andando di nuovo a girare il dito nella piaga mi (e vi) chiedo: può la quantità contare più della qualità?
E’ da tempo dichiarata la guerra che vede schierati da un lato i giornalisti e, dall’altro, i fashion blogger. I primi vedono il proprio ruolo a rischio, i secondi sono colpevoli di offrire informazioni (quasi) gratis.
Da giornalista che ha aperto un blog posso dire che finché si tratta di blog in grado di offrire vere informazioni è tutto ok, il web è potenzialmente infinito e c’è spazio per tutti. Continua a leggere

Rip Anna Piaggi

In un caldo pomeriggio di agosto passato nelle lande sperdute (aka mio paese natale) apprendo dal twitter di Paola Bottelli che è morta Anna Piaggi, una delle più iconiche figure dell’editoria di moda.
Era impossibile non notarla alle sfilate, seduta in prima fila con i suoi look stravaganti. Prima ad utilizzare la parola “vintage”, Anna Piaggi ha iniziato la propria carriera come traduttrice per Mondadori. Il suo contributo più noto è costituito dalla rubrica “D.P. Doppie Pagine di Anna Piaggi” su Vogue, e nel 1986 ha ispirato Karl Lagerfeld che le ha dedicato il libro Anna-chronique.

20120807-150602.jpg
Anna Piaggi, 1931-2012